Umiltà



L’umiltà è perché non hai fede. Se hai fede, totale, assoluta, non c’è chi è umile, chi “evolve”. C’è direttamente l’anima, direttamente connessa a Dio, già affidata, già certa. Nessuno spazio rimane per l’umiltà agita.


Ogni volta che agiamo un proposito diventiamo l'azione e chi la compie. La vera umiltà è sfilarsi dalla mente che vuole essere umile. Tornare dove l'umiltà è lo stato naturale.

Nessun bambino cerca di essere un bambino o di essere umile col padre. Nessun fiore cerca di essere un fiore o di essere umile con le stagioni.

Ma noi vogliamo essere forti, anche spiritualmente.

Tutta la forza che cerchiamo ci tende nella ricerca e ci sottrae alla forza intrinseca.

Riconoscere la forza che ci vive, arrendersi a diventare lei: questa, è umiltà.

Il resto è paura di perdere il controllo.


“Essere umile” è la distanza da chi siamo: lo stoppino è uno con la fiamma, si lascia incendiare.

Be naked, keep undressing,

Maddalena