top of page

Sognare al contrario



Stare dove nascono i sogni.

Come un preavviso prima di allertarsi.

Come un pezzo di pane prima di morderlo e assaporarlo.

Come un'aurora.

I sogni sono cassetti che si rovesciano, poi, nel mondo. Allora vai e dici: "Ho fatto questo. E quello".

I sogni sono cassetti che apri appena e ti senti riempire.

I sogni sono rinunce se li richiudi.

Ma qual è la tela che riveste i cassetti?

Quale il legno e il falegname e da dove sale, dentro, e poi s'erge nel corpo, il loro suono senza suono?

Senti.

Il sogno sogna infine soltanto sé stesso.

E in questo riassorbirsi è il Miracolo.

Maddalena

Comments


bottom of page