top of page

La gioia che nasce dai limiti

Fermarsi in una pausa dalle cose, dai social, dalle attività non indispensabili, ha in comune con le convalescenze la non pretesa e la fissità : quando teniamo ferme delle variabili, la vita si semplifica. Questo fu vero anche in quarantena per il coronavirus o quando si rinuncia a qualcosa. Quanto più si rinuncia tanto più è semplice vivere . Questo lo sanno anche i creativi perché la creatività nasce dal limite. In altre parole, la mente “fermata” a quattro picchetti lascia libero il cuore. È infine utile anche dal punto di vista del PTSD perché meno variabili equivale a maggiore safety: “Qualcosa devi tenere fermo” scrivevo sui miei Appunti molti mesi fa. Quando non ci arroghiamo la possibilità di rincorrere la vita e di manifestare altro da ciò che è, la vita si semplifica. Viceversa, manifestare la realtà dei nostri sogni non farà altro che renderci legati alla materia e alla forma, illusi di essere artefici, prima di aver realizzato chi siamo, dandoci una falsa sicurezza . In altre parole, espanderà solo la mente invece di portarla a riposare e dissolversi nel Reale. Maddalena

La gioia che nasce dai limiti

Quando teniamo ferme delle variabili, la vita si semplifica

bottom of page