top of page

Il non tempo, eterno



Attraversate il guado e lasciate indietro le cose del mondo tutte.

La narrazione di essere umani. Di aver subito questo o quel torto. Di avere cose importanti da fare. Di essere impegnati, anche spiritualmente. Di imparare. Di sentirvi capaci. Di volere. Di dovere. Di trovarvi un posto nel mondo. Di essere voi.

Attraversate il guado, indietro.

Senza timori.

Alle vostre spalle la realtà di dio vi attende.

Quando permettete questa priorità che non teme rivali, quando essa si fa unica, allora morite e risorgete. Non siete più del mondo.

Sentite una nuova intimità col divino, priva di immagini e conteggi.

Ciò che ne risulterà non ha importanza, non vi interessa.

Vi ha come preso con sé e vivete in un solo istante che si autoperpetua incessantemente.

Ogni mattina vi svegliate e non è oggi né ieri né domani. Né qui né altrove.

E' il non luogo del tempo zero.

Maddalena

Comments


bottom of page