Surrender

"It's all a mirrors, illusory mind's play. And I know the key is not in the mirror". La mia esperienza di resa, direttamente dai miei appunti

My mind complains that I am wasting time studying and that in the end of the day I haven't accomplished a thing, and have disappeared from socials and the world. Yet, I am never as fine and in peace as when I pursue this inner need for truth and freedom. I must follow what feels nourishing. I'll eventually come to the other side and back to the world. I so desperately need a retreat from everything. I am gonna give myself what I long for. Total priority and surrender. The Being will take care of all.


La mia mente si lamenta che spreco tempo studiando e che alla fine della giornata - oggi è domenica - non ho portato a termine una sola cosa, e sono sparita dai social e dal mondo. Tuttavia, non sto mai così bene e in pace come quando perseguo questo bisogno interiore di verità e libertà. Devo seguire quello che mi nutre. Alla fine arriverò dall’altra parte e ritornerò nel mondo. Ho un bisogno disperato di un ritiro da tutto. Darò a me stessa ciò cui anelo.

Totale priorità e resa. L’Essere si prenderà cura di tutto.

Prima credevo alla crescita personale, poi alla crescita personale solo come ammorbidente della mente così da meglio superarla. Ora penso che sono tutte idiozie, stiamo continuando a girare in tondo. La crescita personale è cercare compromessi restando nella mente e così continui a nutrirla, a nutrire la tua identificazione in essa, quando potresti usare quel tempo e quelle energie per nutrire la tua anima, il tuo vero anelito, che è di svegliarti e essere presente alla tua Verità. La crescita personale è la mente che vuole salvare sé stessa, è innaffiare piante finte.

Pensi che se non aggiusti lì, non vai oltre: in verità più ti fermi ad aggiustare lì, più non vai oltre.

I corsi di crescita personale nutrono l’ego: usa questo tempo per nutrire l’anima. Il resto trova ordine.

Soffri perché continui a resistere, allora l'anelito si fa doloroso, il che produce ulteriore resistenza. Se una forza tira e la mente tira in senso opposto, provi dolore e sembra prepotenza. Ma ciò cui aneli non è lontano, è già lì, non è altrove. La separazione è puramente la resistenza mentale.

E io ho un solo, profondo desiderio: surrender.

At this point I don't think I have a choice. I used all strategies to hold me back, I address always some trauma or limiting belief that needs more healing, I convince myself I must learn to love myself, I push me to believe there is a lower self to fix, I persuade me I won't create a thing if I don't change my mindset and that even once I live from my heart it takes a proper mindset to ground into the matter. I use all kinds of persuasion. The mind seeks and then lets itself be talked into by some coaches that a deep work and commitment is indispensable.

But deep inside, beyond all of these charming waves, something in me knows the truth.

It's all a mirrors, illusory mind's play.

And I know the key is not in the mirror.


I know it because I am fully alive, free, whole, and completely "me" when the weight of the "I" is lifted. When there is no such thing as a "me" to carry along, for ideas have dropped and

no relation is needed to the mind when you are not in the mind.

The problem of loving yourself, of being kind to yourself, of not judging yourself, just dissolves. There is no way at all to find those which you formerly addressed as problems.

And I also know it by those many times I attend lessons around personal development and doubts arise, an incapability to stick and a fast sickness arises, a feeling of discomfort arises, a sense that somewhat's missing arises. And when I relate to teachings around the Being a sense of peace emerges and settles, though a vibrant sense of respondence starts pulsing. In that very place that knows who I really am.

So, give up the struggle.

Give up your mind.

Stop the labyrinth.

Be whatever it takes to be.

Drop whatever it takes to drop.

Just follow that little, unidentified, formless spot within you. Allow it to take the whole of you.

Give up the rest.

Stop fighting.